sabato 31 luglio 2010

Cima Tauffi-Madonna del Ponte... Gustandoci il mare da Croce Arcana


Anche oggi grande giro. Il buon Renkyaz ci ha proposto un Cima Tauffi-Madonna del Ponte, giro panoramicamente stupendo e veramente divertente. Partiamo in 12 Biker (almeno credo) e da Fanano saliamo verso Fellicarolo. Da qui si va ai Taburri e al Passo Colombino. Prima discesa. Io e il Nonno, Senza protezioni, approfittiamo per lanciarci davanti a tutti. La Mirandola e' una bella discesa veloce anche se bagnata risulta un po' infima. Stiamo attenti a dove mettiamo le ruote e scendiamo velocemente. Giungiamo cosi' vicino a Feliceto e risaliamo verso Capanna Tassoni. La fame si fa sentire e ne approfittiamo... chi mangia panini, chi tagliatelle... l'unica cosa che ci accomuna e' il bere... birra a volonta'! Si riparte alla volta di Croce Arcana. Giunti in cima la sorpresa della giornata... si vede il mare e chiaramente Capraia e Gorgona! Mai successo in vita mia! Purtroppo il Nonno e' costretto a rientrare alla macchina causa nottata devastante. Noi proseguiamo... Dobbiamo raggiungere Cima Tauffi. Tra una pedalata e l'altra arriviamo al tratto mortale... Bici in spalla e si sale. Tre strappi micidiali da fare a piedi, con bici in spalla. I panorami pero' ci aiutano a superare la fatica e giungiamo cosi' in cima. Vedere il panorama a 360° ci ripaga della fatica fatta. Ci riposiamo e nel mentre Bart ne approfitta per cambiare le pastiglie dei freni. I piu' veloci e spericolati indossano le proteizoni (tutti tranne me!). Si parte.... Madonna del Ponte... 10 km.... 1200 metri di dislivello in negativo.... e io... ho un conto in sospeso con questa discesa.... nel 2007 mi e' costata l'esplosione del muscolo del deltoide.... dolore atroce e viaggio in ambulanza! Si parte... primo tratto su sentiero stretto dentro una canala, a volte piu' larga e a volte piu' stretta, tratto spettacolare in costa e poi nel prato. Qui l'erba alta non ci aiuta di sicuro a rimanere nella traiettoria ottimale ma riusciamo a procedere. I piu' veloci di tanto in tanto si fermano ad aspettarci. Si entra nel bosco... sassi, radici, tratti veloci susseguiti da tratti piu' tecnici... una libidine!Il Bart ci regala un attimo di Suspence quando, nello stesso punto dove sono caduto nel 2007, un ramo gli si infila nella ruota anteriore costringendolo a un Front Flip. Fortunatamente senza conseguenze. Il sentiero diventa via via piu' tecnico e nella parte finale, complici anche i sassi bagnati, ci costringe a mettere il piede a terra (almeno a me.. gli altri direi che abbiano fatto tutto in sella). Si arriva cosi' in fondo, con l'adrenalina che scorre a fiumi e tutti con il sorriso stampato sulla faccia! Giungiamo alle macchine dopo aver percorso circa 39 km e 1900 metri di dislivello. Fine giro coronato da Gelato e Birra! Veramente un gran giro. La compagnia e' sempre piu' affiatata! QUI LE FOTO DEL GIRO

2 commenti:

RenkyaZ ha detto...

E' sempre un gran piacere pedalare con voi, quando poi la natura ci regala emozioni così le uscite diventano commoventi!

Grazie Gianlu!!

gianlu ha detto...

Grande Renky! Sei lo Sherpa con la Esse Maiuscola!